fbpx Skip to main content
AscoltareLibriMusicaRaccontare

Le monografie degli Amici della Scala per l’estate

Otto nuovi volumi, curati da Vittoria Crespi Morbio e pubblicati dagli Amici della Scala, raccontano l’arte teatrale del Novecento.

Negli ultimi due anni, gli Amici della Scala hanno lavorato a numerose monografie, approfondimenti su personalità che hanno dato un contributo unico al mondo del teatro. Così, quest’anno sono stati pubblicati otto volumi, inseriti nella collana Artisti dello spettacolo alla Scala.

Oltre ad aver lasciato una traccia indelebile, i protagonisti degli studi — con teorie e stili spesso agli antipodi, posizioni controverse, talenti rivoluzionari — sono accomunati dal fatto di aver lavorato presso il teatro milanese, soprattutto di aver stabilito qui personali fucine creative e centri di sperimentazione. In particolare, i libri raccontano:

  • i futuristi Enrico Prampolini e Ardengo soffici
  • il pittore e umorista Mino Maccari
  • il disegnatore Mario Vellani Marchi
  • gli astrattisti Piero Dorazio, Luigi Veronesi, Achille Perilli
  • lo scenografo e regista Pier Luigi Pizzi (che nel 2020 ha celebrato i suoi 90 anni)

Tutti i volumi sono curati da Vittoria Crespi Morbio e rappresentano non solo la testimonianza del dialogo tra le arti che, nel teatro, trova da sempre spazio e fertilità, ma anche una non trascurabile spinta alla ricerca e all’approfondimento.
E diventano ottime letture estive, un modo per immergersi in universi immaginifici e storia distillata.

Il sito degli Amici della Scala: www.amicidellascala.it

Immagine in apertura: bozzetto realizzato da Achille Perilli per il balletto Mutazioni, di Vittorio Fellegara (1965).

Samantha Colombo

Samantha Colombo

Digital editor ed entusiasta delle parole per professione, etnomusicologa di formazione: scrivo, su carta e online, aiuto le persone a esprimersi attraverso la scrittura e navigo serena nella SEO editoriale. Un paio di cose su di me? Nell’anno della mia nascita, i Talking Heads pubblicano «Remain In Light» e la Cnn inaugura le trasmissioni.  Ho una newsletter, i Dispacci, e il mio primo romanzo è «Polvere e cenere».

Leave a Reply